Una prospettiva globale
ARRICCHIRE LA VITA ATTRAVERSO L'EDUCAZIONE FINANZIARIA

L'educazione finanziaria è l'istruzione, la conoscenza e la comprensione delle varie competenze finanziarie per migliorare il tenore e la qualità della vita. Implica la capacità di capire come funziona il denaro nel mondo reale: come guadagnarlo, come gestirlo, come e dove investirlo, come risparmiarlo o donarlo per aiutare gli altri. In particolare, si riferisce all'insieme delle competenze e delle conoscenze che consentono a un individuo di prendere decisioni in modo consapevole, intelligente ed efficace in merito a tutte le proprie risorse finanziarie.

Financial.org incorpora le capacità, i concetti, la conoscenza, la comprensione, unitamente alle informazioni e le abilità finanziarie in un pacchetto noto come "Lifetime Financial Education to Improving People's Lives" (educazione finanziaria per migliorare la vita delle persone).

Le autorità australiane hanno iniziato l’Educazione Finanziaria dai primi anni 2000

Il governo australiano ha istituito nel 2004 una taskforce nazionale dei consumatori per l’alfabetizzazione finanziaria, che ha raccomandato la creazione della Fondazione per l’Alfabetizzazione Finanziaria nel 2005. Nel 2011 l’ASIC (Commissione Australiana Investimenti e Titoli) ha rilasciato la Strategia Nazionale per l’Alfabetizzazione Finanziaria (www.financialliteracy.gov.au) — basata sul precedente rapporto di ricerca ASIC ’Alfabetizzazione Finanziaria e Cambio Comportamentale' — per sviluppare il benessere economico degli australiani migliorando il loro livello di alfabetizzazione finanziaria. La strategia si fonda su quattro punti:

  1. Educazione
  2. Informazioni, strumenti e supporto fidati e indipendenti
  3. Soluzioni addizionali per portare a un benessere finanziario migliorato e ad un cambio comportamentale
  4. Collaborazioni con i settori collegati all’alfabetizzazione finanziaria, misurando il suo impatto e promuovendone la concretizzazione

Singapore investe nell’Educazione Finanziaria dei suoi cittadini dal 2007

A Singapore, l’Istituto Nazionale dell’Educazione ha istituito il Centro per l’Alfabetizzazione Finanziaria per Insegnanti nel 2007 per permettere agli insegnanti di scuola di infondere l’alfabetizzazione finanziaria nelle materie portanti dei corsi scolastici e intrecciarla alle attività pedagogiche per impegnare gli studenti nell’apprendimento. Il governo di Singapore, mediante l’Autorità Monetaria di Singapore ha finanziato la fondazione dell’Istituto per l’Alfabetizzazione Finanziaria nel luglio del 2012. Questo Istituto mira a costituire in una larga fascia della popolazione di Singapore le abilità finanziarie di base proponendo programmi di educazione finanziaria obiettivi e gratuiti agli adulti che lavorano e alle loro famiglie.

Una stimata società Saudita ha dato il via all’Educazione finanziaria nel 2012

In Arabia Saudita, la Saudi Economic and Development Company, SEDCO, in risposta alla grande necessità di un programma che insegnasse alle persone come gestire I loro fondi in maniera più efficace, e per cambiare la percezione che il denaro sia una risorsa infinita, ha lanciato un programma che rispondesse a questa necessità nel 2012. Attraverso questo programma pilota chiamato Riyali, 50.000 cittadini dell’Arabia Saudita con differenti radici, quali studenti universitari, studenti di scuola superiore, e persone di ceto medio-basso hanno potuto imparare abilità finanziare di base quali tenere un bilancio, risparmiare, investimenti, ed altre caratteristiche vitali richieste per prendere sagge scelte giornaliere in campo finanziario.

Gli americani hanno bisogno di Educazione Finanziaria più che mai

La Tesoreria degli Stati Uniti ha istituito il suo Ufficio per l’Educazione Finanziaria nel 2002, e il Congresso degli Stati Uniti ha stabilito l’Alfabetizzazione Finanziaria e la Commissione per l’Educazione nell’Atto Alfabetizzazione Finanziaria e Sviluppo dell’Educazione nel 2003. La Commissione ha pubblicato la sua Strategia Nazionale di Alfabetizzazione Economica nel 2006. Nonostante tutti questi sforzi, una ricerca condotta dall’Istituto per l’Alfabetizzazione Finanziaria e Il Comitato per l’Educazione Economica ha riscontrato che il 58% degli americani non hanno abbastanza abilità finanziarie né la conoscenza specifica per gestire in maniera adeguata le loro finanze e loro investimenti.


Gli Stati Uniti d'America ospitano molti milionari e miliardari, ma come suggerito da recenti indagini, l'americano medio è in ritardo per quanto concerne la conoscenza e l'alfabetizzazione finanziaria. Come nazione, gli Stati Uniti sono il primo Paese in disavanzo delle partite correnti. Il deficit continua ad aumentare anno dopo anno, con un debito complessivo che ha superato i 20 trilioni di dollari, a marzo 2018. Ciò dimostra quanto i cittadini, le imprese e i governi americani siano in ritardo e stiano contraendo prestiti dai loro omologhi stranieri. In quanto tali, è giusto dire che gli americani in generale hanno indubbiamente un disperato bisogno di educazione finanziaria di base, di conoscenza e della giusta mentalità.

Nazioni Unite: L’Alfabetizzazione Finanziaria è Essenziale nello Sviluppo Sociale ed Economico dal 2000

Le Nazioni Unite hanno notevoli trascorsi nel supportare l’educazione finanziaria e nel promulgare le virtù dell’alfabetizzazione finanziaria. Gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio delle Nazioni Unite erano stati delineati come l’inizio di un percorso strategico concordato con tutte le nazioni e con le più grandi istituzioni mondiali per lo sviluppo. Gli obiettivi hanno investito grandi sforzi nell’unire governi, ONG, corporazioni, fondazioni, accademie e altre importanti parti per creare ed attuare un audace programma sull’alfabetizzazione finanziaria.

I sostenitori dell’alfabetizzazione finanziaria nelle Nazioni Unite stanno spingendo in maniera aggressive nel tentativo di aiutare a prevenire tracolli finanziari per le migliaia di milioni di individui e famiglie nelle nazioni più sviluppate e in quelle del terzo mondo che subiscono un grande stress a causa della loro mancanza di conoscenza ed educazione in materia finanziaria.

Divario tra le ricchezze – Il più grande di sempre

La globalizzazione, in tutto il mondo negli ultimi 20 anni, ha creato molti benefici ma prodotto anche molte battute d'arresto. Uno dei maggiori problemi è la disuguaglianza di ricchezza, che si è aggravata di anno in anno senza eccezioni. Oggi, l'1% più ricco del mondo controlla oltre l'80% della ricchezza globale. Questo 1% sono i cosiddetti individui ad alto patrimonio netto (HNWI) e gli individui ad altissimo patrimonio netto (UHNWI) che hanno gestito con successo le proprie attività finanziarie e i propri investimenti, anno dopo anno, attraverso i mercati azionari. Così, continuano ad essere più ricchi e più potenti, mentre il resto del mondo rimane immobile o regredisce.

Lo stesso non si può dire per la maggior parte dei 2 miliardi di persone a reddito medio e per oltre 3 miliardi di poveri nel mondo di oggi. La maggior parte di essi non ha mai avuto alcuna reale opportunità di esporsi sui mercati globali dei capitali. Tuttavia, negli ultimi anni, la consapevolezza dell'importanza dell'educazione finanziaria sta guadagnando slancio tra i responsabili delle politiche in molte economie emergenti e in via di sviluppo nel mondo.

DISPONIBILE PER IL DOWNLOAD
DISPONIBILE PER IL DOWNLOAD
Scarica oggi la nostra applicazione ufficiale
Financial.org è una piattaforma educativa. NON trattiamo titoli e non riceviamo alcun beneficio finanziario da prodotti finanziari e fornitori di servizi.
Tutti i Diritti Sono Riservati © 2016 - 2019